lunedì 3 marzo 2014

Spaghetti alla Lilli e il Vagabondo!

Eh si, chi non ha sorriso e teneramente guardato questa immagine?

Ingredienti per le polpette:

400 g di macinato di muscolo di grano
1 carota
1 patata lessata
1 cipolla
1 o 2 spicchi d’aglio
 50 gr di pangrattato
lievito alimentare
prezzemolo tritato
sale
pepe
curry
noce moscata
salsa di soia

Fate bollire la patata. Tritare la cipolla, la carota e gli spicchi d’aglio  molto finemente. In una terrina unite patata, muscolo di grano macinato sottilmente aggiungere il lievito alimentare a vostro gusto (è il sostituto del parmigiano in fondo),  le erbe aromatiche tritate finemente, salate aggiungete un pizzico di curry a vostro gusto, un cucchiaio di salsa di soia, un pizzico abbondante di noce moscata e pepate. Mescolate il tutto amalgamando bene l’impasto ed eventualmente se vedete che il composto si sfalda aggiungete una manciatina di pangrattato. Gustate e già vi verrà voglia di mangiarle così le polpette . Lasciate riposare per 1 oretta in frigo il composto coperto dalla pellicola, altrimenti si crea la crosticina.
Preparare delle polpettine con poco impasto per volta.  Fate prima la prova di compattezza ed in caso il composto dovesse essere difficile da compattare premendolo nella mani aggiungete un’altra mangiatina di pane grattugiato Passate le polpette nel pangrattato e friggetele in un po’ di olio bollente e scolatele su carta assorbente. Devono essere croccanti fuori, morbide dentro.


Ingredienti per il sugo:

1 lt di passata di pomodoro
Olio extra vergine di oliva q.b.
1 spicchio d’aglio
2 o 3 foglie di basilico
50 gr di burro o di margarina
Sale
Pepe

In una pentola, scaldate poco olio con lo spicchio d’aglio, poi versarte la passata di pomodoro, aggiungendo anche un mezzo bicchiere di acqua. Salare e pepare. Appena prende il bollore aggiungete le polpettine, fate andare a fuoco medio e coperto per una mezz’oretta.

 Cuocete gli spaghetti scolateli al dente e conditeli con il sugo e le polpette. Aggiungete prezzemolo tritato se lo gradite. Io non vedevo l’ora di mangiarle e me lo sono dimenticato.... Ho usato gli spaghetti di Gragnano perchè la loro ruvidezza permette di "acchiappare" meglio il sugo ;)

E poi se avete una Lilli o un Vagabondo bè.... provate ad imitare i veri Lilli e il Vagabondo ;)


Posta un commento