sabato 30 novembre 2013

Spatzle al ragù di lenticchie dedicati ad un'amica.

Stasera mi sono inventata questa ricettina per la mia amica Rebecca. Golosa, leggera ma non troppo visto il freddo, sana e gustosa.


E' un piatto unico perchè c'è la pasta, ci sono gli spinaci e con le lenticchie diventa un piatto unicissimo.

Per la pasta:

200 gr di farina
500 gr di spinaci
6 cucchiai di latte di soia non zuccherato
5 cucchiai di olio evo
sale e pepe

Mettete in una terrina la farina, gli spinaci precedentemente lessati, sgocciolati molto bene e tritati finemente, il latte, il sale. Mescolate energicamente e formate una palla. In una pentola fate bollire acqua salata e con uno schiacciapatate a fori larghi spremete la pasta nell'acqua tagliandola a circa 1,5/2 cm di lunghezza. Non importa se vengono disuguali è proprio quella la bellezza di questi gnocchetti. Appena vengono a galla prendeteli con una schiumarola ed immergeteli in acqua fredda. Scolateli e versateli in una terrina pulita  e versatevi sopra l'olio mescolando con delicatezza. 

Per il ragù di lenticchie:

500 gr di pelati
300 gr di lenticchie di Castelluccio (quelle piccole)
1 spicchio di aglio
2 c di zenzero grattuggiato
foglie di basilico
olio evo
sale

Mettete in un tegame l'olio e lo spicchio d'aglio grattuggiato. Appena si è imbiondito aggiungete i pelati salando a piacere. Lasciate andare il sugo e a metà cottura aggiungete le lenticchie precedentemente lessate (anche quelle in scatola vanno bene purchè siano piccine). Unite lo zenzero che darà una nota di acidità gradevole al sugo e le foglie di basilico. Non sia mai che un ragù non abbia il basilico.

Quando il sugo è pronto mettete in un tegame gli gnocchetti e irrorate con il ragù di lenticchie. Aggiungete il parmigiano veg a pioggia ed una bella macinata di pepe che rende più piccante il piatto e la vita ;)

Questo è un ragù che spesso uso anche per condire la polenta e vi assicuro che non rimpiangerete minimamente quello di carne.

E.... bon apetit!
Posta un commento