domenica 25 settembre 2016

Pizza a zero carbo per il sabato sera....

Dopo il mio intervento di 3 anni fa il mio metabolismo ha cominciato a rallentarsi.... e ho preso qualche chilo. A nulla valeva la dieta fatta anni fa, a nulla valeva stare a stecchetto.... Ora finalmente sono riuscita a sbloccare sto cavolo di metabolismo e ho ripreso a perdere peso. Sto a dieta si! ma manco con la dieta ho perso la voglia di cucinare e di mangiare bene. Eccovi una pizza deliziosa ed in più ho scoperto le UOVA!!! si ma di CHIA!!!! Funzionano come le uova tradizionali ma sono uno sballo.....

Volete una fettina di pizza? A voi prego.....







Ingredienti per la base:





1 cavolfiore (550-600g)
2 uova di Chia 

1 cucchiaio di farina di mandorle
1 cucchiaio di semi di chia
1 spicchio d'aglio
sale marino
basilico
pepe nero macinato fresco
  


Per primissima cosa accendete il forno al massimo della temperatura, deve essere caldissimo.

Poi cominciamo con il preparare la pasta per la base della pizza. Riducete a cimette il cavolfiore pulito e tritatelo con il robottino. Deve diventare grande come dei chicchi di riso o più piccolo. Eccovi l'immagine direttamente dal robottino:




Reso l'idea? Ora prendetelo e mettete l'impasto a scolare prima in un passino a maglie strette, premendo con le mani per eliminare l'acqua quanto più possibile. Poi, non contente versate il composto in un canovaccio da cucina (pulito ovviamente) e strizzate forte forte.... potete anche batterlo e poi continuate a strizzarlo.....  Ripetete sino ad ottenere una pasta molto asciutta. 
Quando è bello asciutto aggiungete la farina di mandorle, il basilico tritato finemente, il sale e una macinata di pepe nero. Aggiungete le uova di chia e impastate. Otterrete un impasto molto simile a quello di farina, stendetelo in una teglia da forno schiacciando l'impasto sino ad ottenere lo spessore che preferite. A me piace la pizza romana molto bassa e croccantina. Il forno deve essere al massimo e dovete cuocere la pizza per circa 35/40 minuti. Ecco il risultato e vi garantisco che è già buona così:





Pizza bianca? Ma dai!!! visto che ci siamo conditela in mille modi. Io ho messo hummus, pomodori tagliati a pezzetti e cipollotti con la parte verde che non ho escluso. Buonissima. Ma potete farla anche con guacamole, peperoni e olive oppure semplicemente alla marinara con pomodoro, aglio, prezzemolo.... Fate voi.

Ah dimenticavo. Eccovi la dritta per le uova di chia. I semi di chia sono così versatili da poter essere utilizzati come sostituti dell’uovo e oltre alle loro proprietà risolvono un grosso problema in maniera semplicissima. E’ sufficiente miscelare un cucchiaio da tavola di semi di chia con 3 cucchiai da tavola  di acqua mettere a riposo in frigo sino ad ottenere la consistenza simile di un uovo crudo.
E' ottimo per dolci, creme, budini anche senza cottura.....

In più contengono ferro, potassio, omega 3.... Che aspettate? correte a comprarli.














domenica 18 settembre 2016

Cremoso e dal sapore orientale.....

Piove e va anche bene, ma la voglia di qualcosa di coccoloso e avvolgente si fa sentire. Eccovi una ricetta che si può definire leggera, profumata ma al tempo stesso molto ma molto comfort-food e direi anche orientaleggiante.


Ingredienti per 4 persone:

120 gr di riso integrale
2 batate  (300 gr)
2 pomodori rossi
2 cipolline bianche
240 gr di brodo vegetale + 2 mestoli per il soffritto
zenzero fresco
 coriandolo fresco
1 spicchio di aglio
1 lime
sale qb
pepe nero

Cominciate a pulire e affettare la cipollina fresca, l'aglio, lo zenzero (sbucciatelo) e il coriandolo. Affettate tutto molto sottilmente. In un tegame mettete l'aglio, la cipolla con un mestolino di brodo vegetale e fateli appassire. Si ottiene un soffritto senza grassi molto delicato. Aggiungete le batate (sono leggermente dolci e sono un'ottima alternativa alla zucca). Fatele dorare leggermente prima di aggiungere il riso integrale che farete tostare insieme. Nel frattempo mettete due pomodori in acqua bollente due minuti per poter togliere la pelle. Aggiungete i pomodori a pezzettini nel riso e batate, mescolate un paio di minuti e aggiungete il brodo vegetale, fate bollire e poi abbassate la fiamma al minimo, coprite e non toccate più la pentola per un quarto d'ora. Passato il quarto d'ora salate, mescolate e coprite nuovamente. Valutate voi se è necessario aggiungere un altro mestolino di brodo vegetale. Fate andare ancora 10 minuti a fuoco bassissimo e coperto. Spegnete, lasciate sul fornello caldo aggiungete lo zenzero tritato finemente, la buccia del lime e il succo. Cospargete di coriandolo fresco che se non trovate potete sostituire con prezzemolo fresco. Servite tiepido con una spolverata di pepe nero e....... comfortatevi dieteticamente.







sabato 10 settembre 2016

Tex Mex in casa



Domenica scorsa tex-mex in casa con ospiti non vegan. Una ricetta estremamente golosa e divertente. In più l’ho eseguita in modo molto dietetico e anche gli ospiti che avevo hanno gradito:



Ingredienti
250 gr di cipolle bianche
3-4 spicchi di aglio
1 carota
1 costa di sedano
150 gr di peperoni rossi 
150 gr di peperoni gialli
 100 gr di passata di pomodoro
 250 gr di fagioli rossi precotti 
350 gr di ragù bianco di soia
3/4 pomodori rossi
Coriandolo/prezzemolo un bel mazzetto
1 C di passata di pomodoro
1 pizzico di cannella in polvere
 1 mestolo di brodo vegetale
 Cumino polvere
Peperoncino fresco 
Sale fino q.b.
Scorza di lime grattugiata
Pepe nero q.b.
Paprika forte q.b.
Per realizzare il chili vegetariano iniziate a preparare il soffritto di base pelando la carota, il sedano, le cipolle, l’aglio. 


Ora, invece che usare l’olio, ho utilizzato del brodo vegetale, facendo andare il mio soffritto senza grassi ad un fuoco piuttosto vivace. Proseguite poi tagliando i pomodori e i peperoni rossi e gialli. Tagliate a pezzettini anche il peperoncino, tritate il coriandolo fresco o il prezzemolo.



 Grattugiate la buccia del lime (potete conservare il frutto per il guacamole d’accompagno) ed unite il tutto al soffritto. Mescolate, fate andare di bollore prima di aggiungere i fagioli rossi sciacquati. Mescolate, abbassando la fiamma e aggiungete le spezie. Sale, cumino, pepe nero e prezzemolto tritato.

Per quanto riguarda il macinato di soia l’ho preparato come nella ricetta che posterò, senza grassi e molto speziato.
L’ho aggiunto nel tegame e dopo aver mescolato bene tutti gli ingredienti, versate un cucchiaio abbondante di passata di pomodoro con un mestolo di brodo.  Fate cuocere con coperchio a fiamma moderata per una ventina di minuti.

Ho servito il chili con un cucchiaio di yogurt di soia senza zucchero mescolato senza olio con l’aggiunta di aneto accompagnato da un salsa guacamole. 

E non poteva mancare un tacos fatto in casa con farina di farro integrale. 

Mancavano solo i mariachi  a farci la serenata....

lunedì 29 agosto 2016

Riso e spinaci in versione pilaf!

Eccovi un'idea molto saporita di abbinare il riso agli spinaci con gusto ed in maniera molto dietetica:


Devo perdere qualche chilo ma non il gusto per il buon cibo.

Ingredienti:

70 gr di riso integrale
250 gr di spinacini freschi
sale rosa dell'Himalaya
1 cipollina bianca fresca
1 mestolo di brodo vegetale
erba cipollina
pepe nero

Per prima cosa ho tostato il riso integrale in un pentolino senza aggiungere alcun condimento. Appena ha cominciato a tostarsi ho spostato il pentolino dal fuoco e ho aggiunto la cipollina grattugiata mescolando velocemente. Ho aggiunto 210 gr di brodo vegetale fatto in casa rimettendo il riso sul fuoco mescolando. Appena ha preso bollore ho aggiunto il sale e un pomodorino sbollentato e senza pelle per dare colore.... Amo il rosso e i primi devono avere una sfumatura di rosso.


Ho ancora mescolato, abbassato la fiamma e aggiunto gli spinacini puliti, tritati e crudi. A questo punto ho incoperchiato il pentolino messo al minimo la fiamma. Dopo circa una ventina di minuti ho spento, mescolato nuovamente e lasciato coperto sul fuoco spento su cui ho cotto il riso dopo aver tritato dell'erba cipollina che ci stava proprio bene.

Prima di servirlo con un'insalatina fresca sono andata giù di pepe nero e.... buon appetito.


Ultimo dolce prima della dieta post vacanze!

Eh si, dopo l'estate un periodo di dieta per riprendersi in pieno nelle attività è necessario, ma prima eccovi un dolce che, specialmente per i bambini e gli studenti che tra poco rientreranno a scuola, può essere una colazione sprint:



E' semplice la preparazione di questo cuore ma il risultato è decisamente buono.

Ingredienti:

350 gr. corn flakes
250 gr. cioccolato fondente
150 gr. nocciole tritate
50 gr di burro di soia

Gli ingredienti sono pochi e la preparazione ancora più semplice. Tagliate a pezzettoni la cioccolata e mettetela in un pentolino a sciogliere a bagnomaria insieme al burro di soia.



La mia cioccolata era di un uovo fondente equosolidale avanzo di Pasqua. Per evitare di arrivarci a Natale....

Intanto in un grosso recipiente mettete i corn flakes con le nocciole tritate e aspettate che la cioccolata fonda e si intiepidisca. Non ho aggiunto zucchero in quanto i corn flakes erano già zuccherati.

Appena il composto di cioccolata è tiepida versatela sui corn e mischiateli bene affinchè tutti si mescolino bene con la cioccolata.

Prendete delle formine o un contenitore come il mio e procedete e versare il composto schiacciandolo il più possibile in modo che si compatti bene. Mettete in frigo per una notte e..... buona colazione per il giorno dopo.

lunedì 22 agosto 2016

Budino al ciocco per rientrare!

Quest'anno ho decisamente marcato visita al mio blog. Ogni tanto mi succede e generalmente fa parte di un cambiamento importante nel cammino su questa terra. Per mille motivi sono stata presa da un riesame di me stessa, della mia vita, del mio futuro soprattutto. Dopo questo lungo periodo di assenza e di silenzio, mi sento più forte, più temprata e soprattutto in pace con me stessa.  La cucina è e rimane al centro dei miei interessi ma dovendo darmi da fare su altri fronti non avevo più tempo per presentare delle ricette degne del mio blog. Così sono stata presente ma ho preferito tacere.
La crisi evolutiva è passata? Penso di si. Ho nuove idee, nuova voglia di sperimentare (e non solo in cucina), nuova voglia di avventurarmi nel cammino della vita, ma stavolta sarà Lei a guidare me, anche perchè penso che conosca la strada meglio di me!

E allora eccovi una nuova ricetta, dolce come è il mio cuore, fresca come la ventata di nuovo che sto sperimentando, con carattere come l'esecutrice della ricetta!






Ingredienti:

Ingredienti:
  • 200 g di cioccolato fondente
  • 100 g di farina di riso
  • 100 g di olio di semi
  • 150 g di zucchero di canna (io ho usato il mascobado)
  • 1 litro di latte di soia
  • 1 rametto di menta fresca
  • Ciliege fresche o candite 
  • Granella di nocciole qb                                        

Per prima cosa dovete mettere a bollire il latte di soia o quello che usate di solito con il rametto di menta pulito e lavato. In un'altra pentola invece cominciate a squagliare lo zucchero con l'olio di semi. Usate un buon olio di semi. L'alternativa potrebbe essere burro di soia autoprodotto fatto in casa. Quando lo zucchero si sarà sciolto aggiungete la cioccolata spezzettata. (Ottimo sistema per riutilizzare anche le uova di Pasqua avanzate). Il fuoco deve essere molto basso per evitare che si bruci il tutto.Girate frequentemente la pasta di cioccolato. A fine squaglio aggiungete la farina settacciata per evitare che si formino dei grumi. Mescolate piano piano dal basso verso l'alto. Quando sarà creata la crema densissima cominciate ad aggiungere a filo il latte (togliete la menta prima) freddo o tiepido. Mescolate continuamente a fuoco sempre basso. Una volta che avrete incorporato tutto il latte dovete mescolare portando ad ebollizione. Non fermatevi altrimenti rischiate la formazione di grumi. Io ci ho messo circa 45 minuti. A questo punto versate in un contenitore da budino il vostro budino. Come vedete io ho usato un contenitore di alluminio ma il dolce andava portato ad un picnic e ho preferito non rischiare che il budino decidesse lui dove andare......

Copritelo con una pellicola per alimenti che farete aderire piano al budino:




Fate raffreddare  a temperatura ambiente e solamente quando sarà freddo mettetelo in frigo meglio per una notte intera. Il giorno dopo o quando lo dovete servire, togliete la pellicola e sbizzarritevi, io l'ho cosparso di granella di nocciole e ho aggiunto delle ciliegine candite, potete andare anche di panna vegetale o granella di biscotti vegan. Dipende dalle calorie che volete abbia il vostro dolce.



Ah, come vedete ho cambiato aspetto al blog. Lo volevo fare da molto tempo e finalmente l'ho fatto. Spero vi piaccia. Ed è solamente la prima delle novità, ne ho in mente altre.

lunedì 15 agosto 2016

Buon ferragosto a tutti!!!!


A tutti, ma proprio a tutti un augurio per un ferragosto felice e pieno di gioia, ovviamente pranzo vegan!!!!

e a prestissimo amici!!!