sabato 16 novembre 2013

Finger food di miglio.

Adoro il week end quando finalmente posso smettere gli abiti da lavoro ;) e infilarmi il grembiule da cucina, le pantofole calde e sfaccendare nell'accoglienza calda della mia casa immersa nel verde, sentendo il rumore del mare e divertendomi con le melodie degli uccellini che si chiamano attraverso note gioiose tanto che a volte penso sia primavera.....
Ok! dopo questa romanticheria ecco l'aperitivo del mio sabato sera.



Ingredienti per le crocchette:

250 gr. di miglio
500 gr. di cavolfiore
2 patate
3/4 cucchiai di fecola
2 pizzichi di noce moscata
1 c di peperoncino in polvere
100 gr. di panna di soia o meglio ancora crema di miglio
100 gr di parmigiano veg
sale
olio evo

Ingredienti per la salsina:

2 peperoni rossi
1 cipolla
sale
peperoncino
olio evo

Cominciate con il lavare e lessare il cavolfiore tagliato grossolanamente ma lasciatlo croccante e lessate le patate.
Tostate leggermente il miglio (io ho preso quello che non necessita di prelavaggio) in una padella larga. Mettete in una pentola del brodo vegetale pari a 3 a 1 rispetto alla quantità del miglio e fatelo bollire. Versate il miglio e fate cuocere. Controllate il brodo perchè il miglio assorbe molto e in caso rinforzate.
Quando è pronto scolatelo con un passino sottilissimo e aspettate che sia le verdure che il miglio si freddino.
Adesso cominciate a comporre le crocchette.
In una capace ciotola mettete il cavolfiore che vi divertirete a sbriciolare con le mani, le patate passate a purea, il miglio, la fecola di patate, il peperoncino, il sale, la panna di soia o crema di miglio, la noce moscata, un paio di cucchiai di olio e il parmigiano veg. Impastate con le mani velocemente sino ad ottenere una consistenza per polpette. In caso di necessità potete aggiungere altro parmigiano veg o pangrattato al composto.
Copritelo con la pellicola e mettetelo a riposare in frigo per un paio d'ore.
Affettate i peperoni e la cipolla e metteteli in un tegame con dell'olio, il sale ed il peperoncino. Fate andare a fuoco medio alto. Quando i peperoni saranno pronti toglietene un pochino per eventualmente arricchire il piatto, mentre gli altri passateli con il minipimer sino ad ottenere una cremina omogenea.
Riprendete il composto dal frigo e dei piccoli contenitori d'alluminio. Mettete della carta da forno in ogni contenitore; oliatela un pochino aiuterà a separarli dopo la cottura. Mettete il composto in ogni formina e infornate a 200 gradi. Per la cottura in forno ognuno di noi conosce il proprio forno, controllate solamente che si colorino e formino una bella crosticina. Aspettate che si freddino e mangiate gli sformatini accompagnati dalla salsina, dai peperoni che avrete lasciato a parte e una bella fetta di pane. 





Posta un commento