venerdì 25 luglio 2014

Una norma al forno....



Ecco una pasta al forno molto particolare:

Ingredienti:
250 gr di pasta corta tipo mezze maniche
2 melanzane lunghe
500 gr di passata di pomodoro
1 C di conserva
1 cipolla
basilico
prezzemolo
olio evo
peperoncino
sale
500 gr di besciamella con brodo vegetale
Questa è a metà tra la pasta alla norma e una bella pasta al forno. Diciamo che è una norma infornata insomma, quindi possiamo prepararla prima e riscaldarla poco prima di servirla in tavola. Ottima come cena dopo una giornata passata al mare e il rientro a casa, cotti dal sole (forse ad agosto :D ) e con poca voglia di preparare. In questo caso lavate e tagliate a cubetti le melanzane, con la buccia, mettetele a perdere l’amaro in un colino dopo averle salate, intanto in un capiente tegame mettete la cipolla tagliata sottilissima a imbiondire con un goccio di olio, del sale (attenti però, le melanzane sono salate) e del peperoncino. Aggiungete le melanzane e fatele insaporire per qualche minuto con la cipolla prima di aggiungete la passata di pomodoro e il cucchiaio di conserva. Lasciate cuocere sinchè il sugo non si è ben ritirato. Insomma deve essere denso perchè lo andremo ad allungare con la besciamella. Ho già spiegato molte volte come faccio la besciamella. Un roux di farina (anche di kamut)e olio evo prima di aggiungere il brodo vegetale facendo addensare la besciamella a seconda di cosa dovrete fare. In questo caso l’ho fatta restringere molto. Potete usare anche il latte di soia non zuccherato ovviamente, ma è leggermente più saporita. Lessate la pasta e scolatela al dentissimo (direi la metà del tempo indicato sulla confezione). Conditela con un giro d’olio affinchè non si attacchi. E ora possiamo dedicarci alla preparazione della pasta al forno. Aggiungete al sugo con le melanzane metà della besciamella che avete fatto e conditeci la pasta, mescolando delicatamente ma in modo da farla riempire con i pezzettini di melanzana e il sugo arricchito con la besciamella. Prendete una pirofila e spennellate il fondo con uno o due cucchiai di besciamella (anche tre va....) versate la pasta condita e ricoprite con la restante besciamella, una spruzzata di pepe macinato e infornate a 180 gradi per circa una ventina di minuti. Io a questo punto spengo il forno e lascio intiepidire prima di servire. La besciamella si addenserà attaccandosi alla pasta in un abbraccio squisito ma al tempo stesso, non avendo usato uova o altri addensanti la servirete morbida e sugosa..... tanto da necessitare del pane per fare la scarpetta :D 
Ah dimenticavo, non sono riuscita a fotografare i singoli piatti perchè sono stati letteralmente divorati.... e mettere i piatti vuoti mi sembrava bruttino!
Posta un commento