giovedì 2 gennaio 2014

Dolcetti crudisti.... ed è una sorpresa anche per me

Vi ho sempre detto che i dolci non sono il mio forte, specialmente perchè devo combattere con il forno e lì perdo il controllo che devo per forza lasciare a lui e allora mi sono cimentata in questi dolcetti che a dire degli altri sono deliziosi!


Volevo un dolce che lasciasse in bocca una freschezza particolare e che non coprisse il sorriso del pupazzo di neve che avrebbe accolto il nuovo anno. Devo dire che ci sono riuscita.

Ingredienti:

1 confezione di datteri deglet nour
100 gr di uva passa
100 gr di fichi del cilento
100 gr di mandorle 
1 banana
1 lime
1 bicchierino di rum
1 c di cannella in polvere
Scaglie essiccate di cocco

Cominciate con il pulire i datteri a meno non abbiate preso quelli denocciolati. Ho scelto i deglet nour perchè sono i più apprezzati per il gusto molto simile al miele del frutto (ovviamente venendo dall'Egitto di datteri un pochino me ne intendo ;) ). Mettete in ammolo nel rum l'uva passa per circa un'ora.
Con l'aiuto di un robot mettete insieme la frutta secca, scolate l'uva passa dal rum, la banana, la cannella in polvere e fate andare a velocità inizialmente alta sinchè non si comincia a formare l'impasto. Aiutatevi con un pochino di rum nel caso il robot non ce la facesse a girare. Io ho avuto la pazienza di ridurre il tutto in un composto molto omogeneo. Aggiungete il succo di mezzo lime e la buccia grattuggiata del lime stesso.
Recuperate l'impasto e fatene una palla che poi metterete in frigo coperto da una pelliccola per non seccare l'impasto. Dopo 3/4 ore tirate fuori il contenitore e cominciate a formare le palline che passerete nelle scaglie di cocco come nella foto.

Ed è pronto anche da regalare. Nel caso potete mettere le palline in quei contenitori della ferrero Rocher e farete un figurone....

Posta un commento