lunedì 6 gennaio 2014

Cavolfiore della mia infanzia.

Ecco un piatto che mi ricorda la mia infanzia con un papà siciliano e i cavolfiori stufai alla sicula:


Ingredienti

Un cavolfiore
Una cipolla
50 grammi olive nere snocciolate
  1C di alghe dulse
50 grammi di mozzarisella trattata
Olio extravergine d’oliva q.b.
Pepe
Un bicchiere di vino bianco


Il giorno prima cominciate a trattare la mozzarisella tagliandola a pezzi e coprendola con olio evo, salandola e pepandola abbondantemente. Poi ponetela in frigo a macerare.
Dopo 24 ore di mantecatura della mozzarisella che nel piatto originale è costituita da caciocavallo potete procedere con la ricetta. In un tegame capiente mettete un goccino di olio evo, 1 cucchiaio di alghe, la cipolla tritata finemente, una manciata di olive denocciolate e tagliate in due e un pochino di pezzettini di mozzarisella. Unite uno strato di cimette di cavolfiore lavato. Cospargete con dei pezzettini di formaggio, un filo d'olio e una macinata di pepe. Proseguite con altri strati sino ad esaurimento degli ingredienti. In ultimo irrorate con il vino, coprite il tegame e mettete a cuocere a fuoco molto dolce. NON MESCOLATE MAI. A cottura ultimata il vino sarà evaporato e voi vi leccherete i baffi :)
Posta un commento