sabato 13 settembre 2014

E questi non li avevo ancora fatti!

Non poteva finire l'estate senza un pomodorino ripieno..... tipicamente romano:

Questa poi è una ricetta vegana di suo, romanissima ed estiva. Vabbè oggi tanto i pomodori li trovi anche in inverno. Buona tiepida o fredda. Mi ricorda le domeniche al mare in cui li preparavamo per tutta la famiglia e poi via in coda per Ostia :D

Ingredienti:

1 C abbondante di riso parboilled per ogni pomodoro
Pomodori rossi
Patate
Basilico
Prezzemolo
sale
pepe
olio

Considerate due pomodori a testa e 1 patata per ogni commensale. Detto questo prendete i pomodori tagliate la calotta e svuotateli tenendo in una insalatiera bella capiente quello che togliete. Salateli e capovolgeteli a perdere acqua in un vassoio. Pulite e tritate basilico e prezzemolo molto fini. Frullate la polpa dei pomodori, aggiungete nella salsa i cucchiai di riso, le erbette, il sale, il pepe ed un goccino di olio. Mettete il tutto in frigo a riposare un'oretta. Passata l'ora accendete il forno a 180 gradi e cominciate a riempire i pomodori con il riso. Tenete presente che poi cresce e quindi non dovete strabordare. Poneteli in una teglia da forno. In questo caso vi consiglio quelle usa e getta come quella che ho usato io. E' un piatto che si può preparare prima ma che dopo vi lascia liberi dal lavare padelle e roba varia. Mettete i pomodori come vedete nella foto, coprite con la calotta che dovete conservare. Sbucciate e tagliate a dadini le patate. Lavatele e conditele in una insalatiera con olio, sale e pepe. Andate a rimpiere gli spazi lasciati vuoti tra un pomodoro e l'altro e infornate. Diciamo che in circa 20/25 minuti il riso gonfierà e riempirà il pomodoro a quel punto potete far uso del grill per dare un pochino di colore alle patate. In genere spengo a 20 minuti e lascio ancora in forno per qualche altro minuto con il grill acceso. Avrete un riso al pomodoro al dentissimo e a me piace così. E' un piatto unico con un bel contorno di insalata fresca magari con delle noci e delle olive avrete anche le proteine.
Posta un commento