martedì 22 gennaio 2013

Peperontofu

Oggi vi parlo del Tofu, questo sconosciuto…. Direi anche incompreso se vogliamo. Eppure è un alimento versatile e ricco di proprietà. E ricavato dalla soia e comunemente viene associato ai formaggi vegetali. La caratteristica predominante del tofu è sicuramente il suo alto valore proteico; apporta le stesse quantità di proteine della carne o dell’uovo ma di migliore qualità. Contiene molti aminoacidi essenziali tra cui: lisina, metionina e cistina questi ultimi ottimi antiossidanti; ricco di calcio (pensate ne contiene il 20% in più del latte di mucca), e minerali importanti come il ferro, il potassio ed il fosforo. Il gusto da solo può non piacere ma apposta esistono i blog come il mio….   per farvi scoprire come lavorarlo, come abbinarlo e come cucinarlo. Io lo adoro e mangerei solo tofu…. .

Oggi non ho la foto ma posto lo stesso una ricetta con questo prezioso alimento dedicandola ad una mia amica che mi ha chiesto qualche ricetta proprio con il tofu.

Peperontofu



4/5 Peperoni rossi, gialli, verdi

1 cipolla di tropea

1 panetto di tofu

1 barattolo di filetti di pomodoro

1 manciata di olive verdi denocciolate

1 manciata di capperi

Vino bianco q.b.

Sale q.b.

Peperoncino sminuzzato (se piace)

Olio evo



Preparazione:



Iniziate pulendo i peperoni e tagliandoli a striscioline per la loro lunghezza, sminuzzate la cipolla, prendete il panetto di tofu e tagliatelo a quadratini piccolini.

In una padella mettete l’olio e la cipolla sminuzzata. Fatela imbiondire e aggiungete il peperoncino e il tofu a dadini facendogli prendere colore. Appena si sarà leggermente dorato aggiungete i pelati o i filetti di pomodoro pelati e amalgamate. Mettete i filettini di peperoni e spadellate aggiungendo il sale. Coprite abbassate la fiamma e lasciate che i peperoni si cuociano aggiungendo un mezzo bicchiere di vino bianco e tenete a bada ma non aggiungete acqua se proprio non è necessario. Quando i peperoni si saranno “appassiti” ma ancora non è ultimata la cottura aggiungete i capperi e le olive sminuzzate. Finite la cottura dei peperoni e….. servite in tavola.





Come avete notato sono ricette abbastanza dietetiche ma per chi non deve combattere tutti i giorni con la bilancia come me, bè allora se usate questo peperontofu come condimento per un piatto di pasta corta tipo conchiglioni o mezze maniche allora sentite che vi mangiate….. Con un bicchiere di vino rosso e una buona compagnia direi che ci potete stare. Per il vino vi consiglio un Bonarda, un rosso di prestigio che scivola morbido sul palato, da bere con calma, quieti e in buona compagnia.

 




Posta un commento