sabato 5 settembre 2015

Rotolo in treno....

La farina di ceci è un’ottima alternativa alle farine bianche. Si possono realizzare delle ottime frittate con verdure, una deliziosa farinata di ceci (tipicamente ligure), delle crepes, delle sfoglie con cui realizzare una lasagna e via di seguito.

Per quanto mi riguarda avevo la necessità di inventarmi un panino senza pane ma ugualmente saporito e sfizioso da portare con me come pranzo quando sono fuori per lavoro. In treno specialmente:



Eccovi la ricetta:

1 quantità di farina di ceci
3 quantità di brodo vegetale a temperatura ambiente
Prezzemolo
Basilico
Sale
Pepe
Verdure a piacere

Mettete in una grossa insalatiera la farina di ceci setacciata e aggiungete lentamente il brodo vegetale mischiando la farina cercando di evitare al massimo la formazione di grumi. Di solito uso una porzione di farina di ceci e 3 di liquido. Tritate finemente il prezzemolo e il basilico, salate, pepate e mettete in frigo per almeno 12 ore. Coprite il composto (molto liquido in genere) con della pellicola trasparente prima di porlo a riposare.






Di fatto avete finito il lavoro. Passate le 12 ore potete sbizzarrirvi inserendo delle verdure a piacere. Zucchine grattugiate e strizzate, funghi e piselli, cipolle, pomodorini e anche patate.
Nella mia ho usato funghi e piselli. Preriscaldate il forno a 180 gradi. Su una leccarda stendete un foglio di carta da forno e versateci sopra il composto che sarà molto liquido. Se non avete la carta oliate la leccarda.
Infornate a fuoco al massimo e seguite la cottura. Quando sarà dorata (circa una ventina di minuti) spegnete aprite il forno e lasciatela intiepidire dentro. Poi togliete la carta oppure toglietela dalla leccarda e cominciate a sbizzarrirvi.
L’abbiamo mangiata tagliata a rettangolini nell’insalata di patate e fagiolini, tostata nel tostapane e resa ancora più croccante come stuzzichino e in ultimo a rotolo, per il mio pranzo al lavoro, riempito con lattuga, olive e spalmabile di soia.


 E finalmente sono a posto anche con i cookie della privacy..... Evvai!!!!

Posta un commento