mercoledì 21 gennaio 2015

Voglia di arancini? E perchè no allo s-cacio e pepe?

E stavolta ho anche aperto un arancino per farvi vedere il risultato:


E se la foto è venuta un pochino mossa è perchè ho solo due mani.... difficile fare la foto addentando l'altra metà dell'arancino ;)




Ingredienti (per circa 6/7 arancini):

250 g riso carnaroli
500 g brodo vegetale
4 porri tritati finemente
Olio evo
Sale rosa dell’Himalaya
Pepe nero di Sichuan


Per la panatura:

100 g farina di mais
Acqua frizzante ghiacciata
Pangrattato + semola di mais
olio di semi di arachide per friggere


Cominciate con il rosolare i porri tritati finemente con l'olio, fino a farli imbiondire. Aggiungete  brodo caldo e sale. Ho usato il sale rosa perché oltre ad avere molte proprietà è conosciuto anche come "oro bianco".  E' ricchissimo di sali minerali, che invece sono del tutto assenti nel sale da cucina ed in particolare troviamo soprattutto il ferro che è il motivo del colore rosato.

 Appena prende il bollore versare il riso e lasciar cuocere a fuoco medio e senza girare per i primi 10 minuti di cottura, poi mescolate per 5 minuti e spegnete il fuoco. Se dovesse essere necessario aggiungete altro brodo vegetale.
I porri dovrebbero conferire al riso una buona mantecatura. A questo punto macinate il pepe di Sichuan. Uso spesso questo pepe e quindi vale la pena spendere due parole per descriverlo meglio.
Arriva dalla Cina e il suo sapore è inconfondibile perché lascia in bocca qualcosa di piccante e al tempo stesso qualcosa di “effervescente” che lascia la lingua leggermente intorpidita con delle note agrumate che non ritroviamo negli altri tipi di pepe.
Versate il riso condito su una teglia larga e lasciatelo raffreddare.
Quando potrete lavorarlo con le mani e quindi il riso si sarà intiepidito fate le solite palline compressando bene il riso che grazie al suo amido e ai porri saranno facilmente arrotondabile come per i suppli o se preferite date la forma conoidale dell’arancino.

Preparate la panatura mescolando la farina con una quantità d'acqua sufficiente ad ottenere una pastella fluida dove passerete le palline di riso prima di rotolarle nel pangrattato mischiato con la semola di mais. Friggete ad immersione in olio bollente fino a doratura. Servite ben caldi, sono un ottimo fingerfood se li fate più piccini :D .


Posta un commento