giovedì 25 dicembre 2014

Pangiallo laziale, alla riscoperta degli antichi sapori

 Il pangiallo romano è un dolce natalizio tipico del Lazio che si presenta a forma di piccola pagnotta:



 l nome Pangiallo deriva dall’inconfondibile strato di pastella di zafferano che lo ricopre, creando una crosta dorata che gli conferisce la tipica lucentezza che lo ha reso famoso in tutto il mondo.
 La caratteristica copertura dorata del dolce era usata nell'antica Roma Imperiale come auspicio del ritorno del sole.
Anche se laziale è un dolce che sta scomparendo dalla cultura della zona e quindi ho imparato a farlo ed in versione vegana.

Ingredienti:

150 gr di mandorle
150 gr di nocciole tostate
300 gr di noci sgusciate
50 gr di pinoli
10/12  fichi secchi
1/2 tazza di uva sultanina
1 C di cacao amaro
250 gr di sciroppo di agave
150 gr di farina

 Per la parte giall'oro:

2 cucchiai farina
1 bustina di zafferano
1 cucchiaio di olio evo
1 cucchiaio d'acqua.

Per prima cosa accendete il forno a 150 gradi e preparate una teglia da forno con la carta apposita. Pulite e tritate grossolanamente la frutta secca. Ora potete cominciare. In un'insalatiera unite la farina con il cacao in polvere e versate lo sciroppo di agave. Aggiungete la frutta secca e impastate con le mani:


In pochi minuti riuscirete ad ottenere un impasto omogeneo che, dopo esservi puliti le mani dividerete in due. Comprimete moltissimo il composto delle palle dando la forma di cupola e adagiatele poi sulla carta da forno. Dovete preparare la copertura gialla ora. Fate una pastella con la farina, lo zafferano, l'olio e l'acqua. Con questa spennellate le due cupole (d'altronde essendo un dolce laziale la cupola ha un forte significato per noi laziali)e vedrete che diventano gialle oro. Infornate per circa 1 ora e un quarto mettendo la teglia a metà del vostro forno. A me piacciono anche caldi ma l'obiettivo è quello di farli prima delle feste e conservarli avvolti in carta cellofan sino alla sera di Natale o meglio ancora di Capodanno. Oro, frutta secca sono un ottimo augurio di abbondanza e prosperità.
Posta un commento