lunedì 22 agosto 2016

Budino al ciocco per rientrare!

Quest'anno ho decisamente marcato visita al mio blog. Ogni tanto mi succede e generalmente fa parte di un cambiamento importante nel cammino su questa terra. Per mille motivi sono stata presa da un riesame di me stessa, della mia vita, del mio futuro soprattutto. Dopo questo lungo periodo di assenza e di silenzio, mi sento più forte, più temprata e soprattutto in pace con me stessa.  La cucina è e rimane al centro dei miei interessi ma dovendo darmi da fare su altri fronti non avevo più tempo per presentare delle ricette degne del mio blog. Così sono stata presente ma ho preferito tacere.
La crisi evolutiva è passata? Penso di si. Ho nuove idee, nuova voglia di sperimentare (e non solo in cucina), nuova voglia di avventurarmi nel cammino della vita, ma stavolta sarà Lei a guidare me, anche perchè penso che conosca la strada meglio di me!

E allora eccovi una nuova ricetta, dolce come è il mio cuore, fresca come la ventata di nuovo che sto sperimentando, con carattere come l'esecutrice della ricetta!






Ingredienti:

Ingredienti:
  • 200 g di cioccolato fondente
  • 100 g di farina di riso
  • 100 g di olio di semi
  • 150 g di zucchero di canna (io ho usato il mascobado)
  • 1 litro di latte di soia
  • 1 rametto di menta fresca
  • Ciliege fresche o candite 
  • Granella di nocciole qb                                        

Per prima cosa dovete mettere a bollire il latte di soia o quello che usate di solito con il rametto di menta pulito e lavato. In un'altra pentola invece cominciate a squagliare lo zucchero con l'olio di semi. Usate un buon olio di semi. L'alternativa potrebbe essere burro di soia autoprodotto fatto in casa. Quando lo zucchero si sarà sciolto aggiungete la cioccolata spezzettata. (Ottimo sistema per riutilizzare anche le uova di Pasqua avanzate). Il fuoco deve essere molto basso per evitare che si bruci il tutto.Girate frequentemente la pasta di cioccolato. A fine squaglio aggiungete la farina settacciata per evitare che si formino dei grumi. Mescolate piano piano dal basso verso l'alto. Quando sarà creata la crema densissima cominciate ad aggiungere a filo il latte (togliete la menta prima) freddo o tiepido. Mescolate continuamente a fuoco sempre basso. Una volta che avrete incorporato tutto il latte dovete mescolare portando ad ebollizione. Non fermatevi altrimenti rischiate la formazione di grumi. Io ci ho messo circa 45 minuti. A questo punto versate in un contenitore da budino il vostro budino. Come vedete io ho usato un contenitore di alluminio ma il dolce andava portato ad un picnic e ho preferito non rischiare che il budino decidesse lui dove andare......

Copritelo con una pellicola per alimenti che farete aderire piano al budino:




Fate raffreddare  a temperatura ambiente e solamente quando sarà freddo mettetelo in frigo meglio per una notte intera. Il giorno dopo o quando lo dovete servire, togliete la pellicola e sbizzarritevi, io l'ho cosparso di granella di nocciole e ho aggiunto delle ciliegine candite, potete andare anche di panna vegetale o granella di biscotti vegan. Dipende dalle calorie che volete abbia il vostro dolce.



Ah, come vedete ho cambiato aspetto al blog. Lo volevo fare da molto tempo e finalmente l'ho fatto. Spero vi piaccia. Ed è solamente la prima delle novità, ne ho in mente altre.

Posta un commento